letture-ricerche schemiPPT schemi Test DISPENSE ESAMI UPS Corso Monografico

 

 

 

Descrizione del corso di Psicosociologia della Devianza

La psicosociologia della devianza è una disciplina che studia i comportamenti non conformi alla norma.
 
bulletIl concetto di norma e di devianza si è evoluto nel tempo, secondo le esperienze sociali proprie di ogni popolazione e cultura. Pertanto sarà analizzata l'evoluzione del concetto secondo i paradigmi interpretativi tipici di ogni epoca.
 
bulletL’approccio del corso sarà di tipo sociologico, con particolare attenzione ai contributi della psicologia. Si avvarrà anche degli apporti di altre discipline, come la criminologia e la psicopatologia.
 
bullet

Il corso richiede di fare ALMENO 3 DI QUESTE 4  ATTIVITA' (oltre a seguire attivamente le lezioni)

 

  1. Leggere almeno un 5 24 testo alternativo di tipo:

  1. Manualistico

e/o

  1. Classico (nella bibliografia delle dispense, oppure nel calendario da Beccaria in poi)

  1. Compiere una ricerca personale sulla devianza minorile scegliendo tra i temi  proposti, consultando biblioteche o internet, leggendo un libro (di almeno 6 capitoli), oppure articoli di riviste specializzate (6-10 articoli), o integrando un libro con articoli di riviste.  Da riportare in:

·       Schede delle letture (1 pagina per articolo o capitolo), oppure

·       Ricerca compilata in modo corretto dal punto di vista metodologico (vietata a chi non ha fatto il corso di Metodologia della del lavoro scientifico – cf. Casella)

  1. Compilare e conservare un Port-folio personale dove inserire:

· Appunti e schemi delle lezioni

·  Osservazioni personali sugli argomenti di lezione, di ricerca o di lettura

· Materiale di esemplificazione o di supporto ai temi trattati (casi tratti dalla propria esperienza di vita, dalla cronaca, da letture di romanzi, da canzoni, da film visti, ecc.). Commentarli facendo dei confronti tra il caso riportato e le teorie studiate che meglio possono spiegarlo.

 

RIEPILOGANDO: il corso prevede che, oltre alle lezioni, l'allievo compia per conto proprio questi 3 lavori: 

1. leggere un testo (manuale o classico)

2. fare una ricerca

3. compilare il port-folio.

Se però non  potesse (o volesse) fare una di queste 2 ultime cose,  può supplire leggendo un libro in più...

 

Argomenti del corso:

I. I Concetti fondamentali: Sociologia della Devianza: definizione ed interpretazioni; tipologie e classificazioni; funzioni e disfunzioni della devianza.

II. Le teorie interpretative della devianza: il paradigma utilitaristico: teoria della scelta razionale, teoria del deterrente; il paradigma positivistico: il positivismo biologista, genetico, psicologico; il paradigma sociale: le teorie ecologiche, le teorie culturali e dell’apprendimento, la teoria dell’anomia, le teorie del controllo sociale; il paradigma costruttivista: l’interazionismo simbolico e teoria dello stigma; teorie del conflitto; il paradigma multifattoriale.

III. Nuove forme di devianza giovanile: dissolvenza teorica ed irrilevanza empirica del termine devianza; disagio e rischio in relazione ai bisogni.

IV. Verso un’interpretazione educativa: fattori di rischio e fattori protettivi.

 

Sommario dispense:

                  La Devianza in  Prospettiva Evolutiva ed Educativa

 

1      I Concetti Fondamentali della Devianza            

2      Premesse Metodol. su Psicosociol. Devianza                

 

            PARTE I

                  I Paradigmi Interpretativi della Devianza

 

3       Il paradigma utilitaristico                                

4       Il paradigma positivistico                                 

5       Il paradigma sociale                                         

6       Il paradigma costruttivista                            

7       Il paradigma multifattoriale                           

                    

                     PARTE II

                  La Devianza Giovanile: Categorie Interpretative

 

8       Disagio, Disadattamento                                

9       Rischio                                                         

10     Fattori di Disagio e di Rischio                        

11     Tra fattori di rischio e fattori protettivi          

 

                  Conclusione

 

12     Uno Sguardo Conclusivo sulla Devianza      

 

Valutazione:

La valutazione sarà fatta in base a:

  1. Impegno, partecipazione attiva in classe (frequenza, puntualità, attenzione, domande, osservazioni, ecc.)

  2. Comprensione della materia (verificata in base a prove oggettive scritte negli esoneri e/o prova finale)

  3. Lavoro di ricerca e lettura personale (verificato dalle schede di lettura)

  4. Port-folio

  5. Colloquio finale che riepilogherà tutte le fasi precedenti

Il   colloquio finale riepilogherà tutte le fasi precedenti, recuperando le lacune emerse nelle prove scritte, verificando il possesso di una visione sintetica del corso e delle principali teorie

 

Ultimo aggiornamento: 05-03-08