Tossicodipendenza

       SLIDE LETTURE BIBLIOGRAFIA Esame

<>
Home
Animazione
Devianza
Seminario
Tossicodipendenza
Sociologia gioventù
Preferiti
Pubblicazioni
Informazioni personali

 

 

 

Corso di Psicosociologia della Tossicodipendenza (EB1221)  

   (5 ECTS - nel II semestre - anni dispari)

La psicosociologia della tossicodipendenza è una disciplina che studia i sintomi, le forme, le modalità e le cause della tossicodipendenza.

Per capire tale fenomeno si richiede la conoscenza di diversi saperi: quello sociologico, psicologico, medico, psichiatrico, ecc. Infatti i modi ed i motivi per cui una persona si avvicina alle sostanze e continua ad utilizzarle fino ad instaurare un rapporto di dipendenza richiedono l’analisi non solo degli aspetti tossicologici, ma anche di quelli psicologici e motivazionali, e di quelli sociologici e ambientali, in quanto la tossicodipendenza è un problema sempre più diffuso nella società, sintomo di un malessere sociale comune. Ed è necessario tenere conto dei possibili fattori che possono favorire l’assunzione di condotte tossicomaniche, evitando inutili generalizzazioni che porterebbero ad un’analisi falsata e ad una non considerazione della complessità della realtà umana e sociale implicata nel fenomeno della tossicodipendenza.

I problemi posti dai nuovi consumi di droghe impongono l'organizzazione dell’analisi del problema con un approccio multidisciplinare complesso. Per questo utilizzeremo un criterio che rispetti la complessità del suo oggetto di studio: l'approccio sistemico relazionale. Tale orientamento permette di prendere in considerazione il ruolo di tutti gli attori sociali coinvolti direttamente ed indirettamente con il fenomeno della tossicodipendenza, e analizza la questione non secondo una causalità lineare ma interattiva, processuale, circolare.

Il taglio del corso sarà prevalentemente di tipo psicosociale. Ma si avvarrà degli apporti di altre discipline, come la farmacologia, la medicina, la psicopatologia e la criminologia. il tutto, pur se analizzato singolarmente, ricomposto alla fine in una visione d'insieme, che porti alla comprensione profonda del tossicodipendente e che lo aiuti a uscire dalla sua prigionia...

da http://www.insiemesenza.org/tossicodipendenza.htm (2014)

 

bullet

Argomenti del corso

1.     Approccio interpretativo ed esplicativo del fenomeno del consumo di droga e della dipendenzaCos’è normalità e cos’è devianza?  Richiamo principali nozioni della devianza. Concetti di salute e malattia

2.     La prospettiva biomedica: Principali termini della questione: droga, classificazione delle sostanze stupefacenti, dipendenza. Effetti delle droga sul sistema nervoso centrale.

3. la prospettiva psicologica: La droga e problemi di sviluppo adolescenziale; I bisogni che possono indurre alla droga; famiglia disfunzionale e figlio td; I principali modelli teorici che spiegano la tossicodipendenza.

4. La prospettiva sociologica: droga e teorie della disorganizzazione sociale (Scuola di Chicago e anomia); droga come costruzione sociale; droga e concetto di  subcultura; normalizzazione dell’uso di droghe.   Le droghe nella contemporaneità: usi e significati sociali.

5.      Interventi di prevenzione e contrasto delle droghe: dal punto di vista psicologico, sociale e pedagogico (promozione delle capacità personali).

Il corso richiede di:

  1. Seguire attivamente le lezioni

  2. LEGGERE ALMENO UNO DEI SEGUENTI TESTI (e degli altri almeno qualche capitolo, oppure la proposta alternativa ridotta):

    PSICOLOGIA:
    RAVENNA M., Psicologia delle tossicodipendenze (Bologna, Il Mulino 1997) - attualmente esaurito. Al suo posto: Canu M., Psicologia delle tossicodipendenze (Padova, Piccin 2013), oppure in formato ridotto: Gambini P. Il tossicodipendente e la sua famiglia (Roma, LAS, 2005).
     
    SOCIOLOGIA:
    Bertolazzi A., Sociologia della droga (Milano, Angeli 2008); oppure in formato ridotto: PICCONE STELLA S., Droghe e tossicodipendenze (Bologna, Il Mulino 22010);
     
    PEDAGOGIA:
    MAGRO G., La comunità per tossicodipendenti: un progetto pedagogico (Milano, Angeli 2004);  o altri come: CELEGHIN F., GROSSI A., RABONI R.: Policonsumo di droghe: scenari ed interventi formativi  (Milano, Angeli, 2003); BISI R. (a cura di), Tossicodipendenze: comunità e trattamento. Strumenti di analisi (Bologna, Clueb, 2006)
     

  svolgere una ricerca personale leggendo qualche ricerca tra i libri proposti nella bibliografia. 

 

bullet

Valutazione

La valutazione sarà fatta in base a:

· Frequenza, puntualità alle lezioni

•      Impegno, partecipazione attiva in classe (attenzione, domande, osservazioni, ecc.)

· Lavoro di ricerca o di lettura di testi

· CaCapacità di esposizione chiara, lineare e precisa delle proprie letture ai compagni in classe

•      Comprensione e assimilazione della materia, verificata all'esame

 

Nel  colloquio finale sarà chiesto di esprimere una visione sintetica del corso e delle principali definizioni, teorie e prospettive d'intervento.

In particolare saper fornire una propria visione sintetica che tenga conto dei principali aspetti della tossicodipendenza  lezione: terminologia, letture e interpretazioni del fenomeno droga; i principali tipi di effetti sul sistema nervoso centrale; bisogni/problemi che possono spingere alla tossicodipendenza, soprattutto in adolescenza; come si presenta il quadro sociale attuale del consumo di droga; quali interventi/provvedimenti per prevenire/combattere il consumo di droga (ognuno secondo la propria preferenza disciplinare ed in particolare secondo l'approccio pedagogico). 

 

Home | Animazione | Devianza | Seminario | Tossicodipendenza | Sociologia gioventù | Preferiti | Pubblicazioni | Informazioni personali

Ultimo aggiornamento: 26-03-14