Sociologia gioventù

Home Introduzione corso slide Lezioni slide ricerche filmati corso missionari

Corso di Sociologia della gioventù - EB 0921 (5c)

Qui sotto sono riportati i principali punti del programma del corso, secondo quanto si trova sulle dispense. In evidenza, per vostra utilità, i punti più significativi


1. FINALITA’

Il corso intende far conoscere, analizzare e valutare l’odierna problematica globale relativa alle condizioni della gioventù nella società contemporanea secondo un approccio di carattere sociologico. Si tratta quindi di offrire una serie di indicatori, di griglie di lettura e di altri strumenti capaci di abilitare lo studente ad essere preparato a leggere i vari fenomeni e tendenze della cultura giovanile, gli ambiti di vita, gli orientamenti di valore, oltre che le varie dimensioni strutturali e demografiche in cui si articola la stessa condizione giovanile.

            In particolare all’interno del curricolo di Pedagogia Sociale, il corso è caratterizzante perché ha una funzione di approfondimento della condizione minorile e delle varie manifestazioni del disagio, che la toccano in diversa misura.

            All’interno di una Facoltà che si occupa di educazione, diventa importante e centrale la conoscenza e l’approfondimento sociologico della condizione giovanile e della situazione sociale in cui vive l’adolescente e il giovane, soggetto primario di ogni intervento educativo. In questa prospettiva esso potrebbe essere seguito anche dagli studenti degli altri curricoli, sia quello di pedagogia vocazionale, di pedagogia per la scuola, di comunicazione sociale e catechetica. E di altre Facoltà, soprattutto da quelli di pastorale giovanile.

             Tale conoscenza sarà approfondita nei diversi settori, in cui il giovane vive e dai quali derivano le varie problematiche che affliggono il suo sviluppo verso la maturità, all’interno di una concreta società, percorsa da tendenze culturali e da strutture sociali che ne influenzano la crescita.          

            In questa prospettiva esso contribuisce in modo complementare ad arricchire il patrimonio socio-culturale dello studente e a perfezionare il profilo professionale specifico di ogni curricolo, abilitando l’allievo alla lettura e alla comprensione di indagini sociologiche sul campo, miranti a decifrare il mondo giovanile, nella prospettiva abilitante anche all’uso degli strumenti propri della ricerca empirica sui giovani.

            Esso si pone infine lo scopo di formare nell’educatore quella mentalità sociologica, che considera come indispensabile, la necessità di imparare a contestualizzare ogni studio ed intervento pedagogico e pastorale sui giovani dentro alcuni parametri di carattere sociale e culturale, oltre che quelli di tipo psicologico, spirituale e vocazionale.

 

2. OBIETTIVI 

Il corso si propone quindi principalmente i seguenti obiettivi: 

            1. Offrire dei quadri di riferimento teorico sull’approccio sociologico alla condizione giovanile e presentare come nel tempo si sono modificate le rappresentazioni sociali dei giovani e si sono sviluppate nella letteratura sociologica di sfondo.

            2. Arrivare ad una adeguata lettura fenomenologica e interpretativa della condizione giovanile all’interno della società contemporanea nei diversi ambiti della vita sociale. Dovrà quindi abilitare l’allievo alla lettura e alla comprensione di indagini sociologiche sul campo, miranti a decifrare il mondo giovanile,  attraverso l’apprendimento dell’uso degli strumenti propri della ricerca empirica sui giovani.

            3. Facilitare, attraverso lo studio di precisi indicatori e schemi di lettura, la conoscenza sistematica delle problematiche reali, che i giovani devono  affrontare, nelle quali sono coinvolti e dalle quali sono sfidati, nei vari ambiti esperienziali della vita sociale: famiglia e permanenza attualmente prolungata, studio, scuola e sistemi formativi, occupazione/disoccupazione e mercato del lavoro, religione (pratica, credenza, appartenenza), tempo libero e stili di vita, associazionismo e movimenti giovanili, partecipazione sociale e politica, vita affettiva e di relazione, disagio fisiologico ed evolutivo, consumi, tendenze e stili culturali, sistemi di valore e trasgressività, mass media.

            4. Avviare concretamente lo studente ad impostare e a leggere le indagini sociologiche, nell’ambito dello studio globale e differenziato sulla condizione giovanile, in particolare quella del proprio Paese, ma anche di altri paesi, avvicinandolo e abilitandolo agli strumenti di rilevazione che questa richiede.

            5. L’accostamento alle varie indagini sulla condizione giovanile nei vari Paesi deve far maturare in loro la convinzione che non si può agire educativamente con i giovani se non al di dentro di un contesto, che va scoperto,  letto, conosciuto, studiato e approfondito, con adeguati strumenti concettuali ed empirici.

            6. Si tratta quindi di offrire una serie di indicatori, di griglie di lettura e di altri strumenti capaci di abilitare lo studente ad essere preparato a leggere i vari fenomeni e tendenze della cultura giovanile, gli ambiti di vita, gli orientamenti di valore, oltre che le varie dimensioni strutturali e demografiche in cui si articola la stessa condizione giovanile.


3. PRINCIPALI ARGOMENTI

  1.  La questione giovanile: problemi teorici ed epistemologici per la  lettura e la conoscenza sociologica della condizione giovanile: disagio interpretativo, dissolvenza e patologizzazione.

2.      Per una definizione della condizione giovanile: analisi strutturale e culturale; problemi di concettualizzazione; la moratoria psicosociale e processi ad essa correlati.

3.      Le rappresentazioni sociali dei giovani di ieri e di oggi: lo sguardo delle generazioni adulte sui giovani di oggi; la giovinezza tra “bottega”, scuola, bande giovanili e “societates iuvenum”; il giovane operaio, studente, e i nuovi movimenti cattolici; la generazione degli anni del dopoguerra.

4.      Le immagini dei giovani nell’Europa moderna e contemporanea, dell’Est e dell’Ovest nella prospettiva dell’ultimo quarantennio (e di fine secolo): i giovani del boom economico degli anni Cinquanta e Sessanta; le stagioni della contestazione studentesca del ‘68 in Europa e negli altri Paesi extraeuropei; il tempo del riflusso e il ritorno al privato; i giovani in una società pluralistica e differenziata. I giovani nei vari contesti socio-culturali in un mondo globalizzato ma anche fortemente differenziato.

5.      Modelli sociologici interpretativi della condizione giovanile. Analisi teorico-sistemica: verso il primo avvio dei “Progetti giovani”; analisi critica delle  categorie sociopolitiche  (generazione,  cultura, sub-cultura, classe, quasi-classe) e delle categorie interpretative post-moderne emergenti (emarginazione, frammentazione, movimenti collettivi, ricerca di identità, rivoluzione silenziosa, eccedenza delle opportunità, quotidianità e domanda di senso, globalizzazione, ecc...).

6.      Approccio strutturale-statistico, demografico: Indicatori per una lettura quantitativa della condizione giovanile in Italia, in Europa e nel mondo..

7.      Giovani tra istituzioni e “mondi vitali”. Gli ambiti di vita: famiglia, scuola, lavoro, tempo libero; i quadri di riferimento valoriale: valori, futuro, religione, trasgressività, politica e subculture giovanili. I mondi vicini e relazionali: amicizie, linguaggi, consumi, tipologie di associazionismo laico e cattolico.

8.      Politiche giovanili.


4. IMPEGNI PREVISTI PER GLI STUDENTI

In vista del raggiungimento dei suoi obiettivi, il corso esige lo studio approfondito di un testo di base comprensivo dei contenuti del corso  (Dispense e altro che verrà dato in seguito).
*       Lettura di un altro testo di sociologia della gioventù (ad esempio Livi Bacci M., Avanti giovani alla riscossa. Bologna, Il Mulino, 2008; Merico M., Giovani e società, Roma Carocci, 2005; Orlando V., M. Pacucci, La paura di volare: il difficile passaggio all'adultità dei giovani italiani, Leumann (TO), Elle Di Ci, 2011; GAUTHIER M.- J.F. GUILLAUME (Edd.), Définir la jeunesse? D’un bout à l’autre du monde, Paris, L’Harmattan, 1999) oppure un testo citato in bibliografia o concordato con l'insegnante
*       Analisi ragionata di una ricerca sociologica (o su una serie di articoli scientifici) sulla condizione dei giovani in qualsiasi paese del mondo (purché ci sia materiale scientifico sufficiente), eccetto l’Italia, a scelta dello studente e concordata col docente. Si può fare anche in gruppo, nel caso di ricerche corpose o di paesi diversi ma con dati confrontabili.
*       Elaborazione di una esercitazione scritta sulla ricerca scelta e approvata dal docente.
*       Presentazione della ricerca in aula e discussione seminariale sui contenuti della propria esercitazione scritta..
 

5-  FORME DI VALUTAZIONE PREVISTE

  1. Colloquio orale conclusivo riguardante le tematiche del corso: lo studente deve dare prova concreta di sapere analizzare la condizione giovanile del paese che ha scelto, secondo lo schema fornito nelle lezioni, mostrando di possedere bene i criteri fondamentali con cui leggere e valutare la condizione giovanile di qualsiasi paese o i dati di una ricerca.

  2. Valutazione dell’esercitazione scritta e della presentazione in aula nei suoi contenuti e nella sua metodologia.

 

6. TESTI

 1. Dispense: Vettorato G., Mion R., Sociologia della gioventù, Roma, 2015; BAY M., I giovani nelle statistiche sociali. Fonti, indicatori, sezioni tematiche, Roma, LAS, 2017 .

 2. Altri testi di lettura, per l'approfondimento personale e per la relazione scritta di ricerca:

AA. VV., Avere vent'anni oggi, in: "Testimonianze". a. 56/57 (2014) , n. 492/493.

Abbruzzese S. – A. Pretto, Giovani e prospettive di vita, Roma, Carocci, 2009.

Ambrosi E. – A. Rosina, Non è un paese per giovani. L’anomalia italiana: una generazione senza voce, Venezia, Marsilio Editori, 2009.

Aresu A., Generazione Bim Bum Bam, Milano, Mondadori, 2011.

Arnett J. J., Adolescence and emerging adulthood: a cultural approach, Englewood Cliffs, N.J., Prentice-Hall, 2009. [6-C-6870].

Balzano G., Giovani del terzo millennio, Roma, Armando, 2005. [33-C-448(18)]

Bansal P., Youth in contemporary India: images of identity and social change, India, 2013 [20-C-5811].

Barro M. (Ed.), I giovani e l’Europa. Rappresentazioni sociali a confronto, Milano, F.Angeli, 2004. [65-055- C-20]

Bawin-Legros B., Generazione smarrita. Il mondo dei tredicenni, Diegaro di Cesena (FC), Nuovi Mondi Media, 2006.

Bazzanella A. (Ed.), Investire nelle nuove generazioni: modelli di politiche giovanili in Italia e in Europa, Trento, IPRASE, 2010.

Bettin Lattes (a cura), Giovani, Jeunes, Jóvenes. Rapporto di ricerca sulle nuove generazioni e la politica nell’Europa del Sud, Firenze, Firenze University Press, 2001.

Boccacin L. – E. Marta (a cura di), Giovani-adulti, famiglia e volontariato: itinerari di costruzione dell'identità personale e sociale, Milano, Unicopli, 2003. [65-011-B-318]

Buccoliero E. et al., Posta prioritaria. Linguaggi e nuovi mezzi di comunicazione, Roma, Carocci, 2003.

Buzzi C., A. Cavalli, A. De Lillo(a cura), Giovani verso il duemila, Quarto Rapporto IARD sulla condizione giovanile in Italia, Bologna, Il Mulino, 1997.

Buzzi C., A. Cavalli, A. De Lillo (a cura), Giovani del nuovo secolo. Quinto rapporto IARD sulla condizione giovanile in Italia, Bologna, Il Mulino, 2002.

Buzzi C. - A. Cavalli- A. De Lillo (Edd.), Rapporto giovani. Sesta indagine dell’Istituto IARD sulla condizione giovanile in Italia, Bologna, Il Mulino, 2007. [65-011-B-27(6)].

Calza Bini P., R. Cavarra, R. Rella, In cerca di lavoro a Roma. Aspettative dei giovani a rischio di esclusione, Milano, F. Angeli, 1997.

Canevacci M., Culture extreme. Mutazioni giovanili tra i corpi delle metropoli, Roma, Moltemi, 1999.

Canevacci M. e coll. (a cura di), Culture del conflitto. Giovani metropoli comunicazione, Genova, Costa & Nolan, 1995

Campelli, E. Figli di un dio locale. Giovani e differenze culturali in Italia, Milano, F.Angeli, 2004. [026-C-100]

Cartocci R. Diventare grandi in tempo di cinismo, Bologna, Il Mulino, 2002. [65-011-B-302]

Castegnaro A., Osservatorio Socio-Religioso Triveneto (a cura di) "C'è campo?": giovani, spiritualità, religione, Venezia, Marcianum Press, 2010 [65-080-C-233]

Cavalli A. - O. Galland, Senza fretta di  crescere, Napoli, Liguori,  1996. [6-C-6186(3)]

CENSIS, Giovani lasciati al presente, Milano F.Angeli 2002. [65-022-C-20]

CENSIS, Rapporto sulla situazione sociale del paese, Milano F.Angeli,  (dal 2005 al 2015). [65-012-C-110]

Cesareo V. (Ed.), Ricomporre la vita. Gli adulti giovani in Italia, Roma, Carocci, 2005.

Cioni E. – P. Troni (Edd,), Giovani tra locale e globale.. Milano F.Angeli, 2007.

Colozzi I. – G. Giovannini (Edd.), Ragazzi in Europa tra tutela, autonomia e responsabilità, Milano, Angeli, 2003. [65-011-C-261]

Comune di Milano, Under 18. Leggere il presente, pensare il futuro, Milano, Angeli, 2005.

Crespi F. (Ed.), Le rappresentazioni sociali dei giovani in Italia, Roma, Carocci, 2002. [65-011-B-232]

Croce M. – A. Gnemmi, Peer education. Adolescenti protagonisti nella prevenzione, Milano, Angeli, 2003. [6-C-7175(20)]

De Luigi N. (Ed.), I confini mobili della giovinezza. Esperienze, orientamenti e strategie giovanili nelle società globali, Milano, F.Angeli, 2007.

De Luigi N. P.  Zurla, Radicamento e disincanto. Giovani di Forlì-Cesena, Milano, F.Angeli, 2004. [65-011-C-216]

De Nardis P. et al. (Edd.), Taciti accordi. I giovani del Lazio nella scommessa societaria, Milano, F. Angeli, 2007.

De Piccoli N. et al., Norme e agire quotidiano negli adolescenti, Bologna, Il Mulino, 2001.

Di Franco G. (Ed.), Far finta di essere sani. Valori e atteggiamenti dei giovani a Roma, Milano, F.Angeli, 2006.

Di Nicola P., Amici miei. Fenomenologia delle reti amicali nella società del benessere, Milano, Angeli, 2003. [65-011-C-253]

Di Nicola P., Diventare adulti. Vincoli economici e strategie familiari, Milano, Guerini Scientifica, 2005.

EURISPES, Rapporto Italia, Roma, Eurispes, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014 [65-012- C-106]

EURISPES, Rapporto nazionale sulla condizione dell’infanzia e dell’adolescenza, Roma, Eurispes, (dal 2005 al 2010). [65-011-C-250] e [SL-20-C-1087]

Facchini C. (a cura di), Diventare adulti: vincoli economici e strategie familiari, Milano, Guerini, 2005. [65-013-B-245].

Farina F., Giovani della società dei lavori, Milano, Angeli, 2005.

Furlong A. (Ed.), Handbook of Youth and Young Adult. New Perspectives and Agendas, Oxon UK, Routledge (2009).

Galimberti U., L’ospite inquietante. Il nichilismo e i giovani, Milano, Feltrinelli, 2007. [SL-20- C-77(15)].

Garelli F. – R. Ferrero Camoletto (Edd.), Una spiritualità in movimento. I giovani fra GMG e quotidiano, Padova, Ed. Messaggero, 2003. (Vedi anche IDEM, in, CEI, Notiziario, Servizio Nazionale Pastorale Giovanile, Roma, 2002 giugno, n. 35).

Garelli F. – A. Palmonari – L. Sciolla, La socializzazione flessibile. Identità e trasmissione dei valori tra i giovani, Bologna, Il Mulino, 2006.

Gauthier M.- J.F. Guillaume (Edd.), Définir la jeunesse? D’un bout à l’autre du monde, Paris, L’Harmattan, 1999. [20-C-4710]

Gauthier M.- J.F. Guillaume (Edd.), Giovani e integrazione sociale. Analisi delle condizioni di vita dei 15-24enni in provincia di Bolzano, Milano, Angeli, 2006.

Giaccardi C. (a cura di) Abitanti della rete: giovani, relazioni e affetti nell'epoca digitale, Milano, Vita e Pensiero, 2010 [32-C-3171].

Glendon M.A  - P.P. Donati (Edd.), Vanishing youth? Solidarity with children and young people in an age of turbulence, Vatican City, The Pontifical Academy of Social Sciences, 2006 (Seminar, 28 april-2 may 2006). [20-C-4396]

Gonzales Blasco P. (Ed.), Jòvenes espanoles 2005, Madrid, Edicciones SM, 2006.

Grassi R. (Ed.), I giovani della provincia di Roma, Milano, IARD, 2003. [SL-20-B-714] e [65-011-B-292]

Grassi R. (Ed.), Giovani, religione e vita quotidiana, Bologna, Il Mulino, 2007. [SL-20-B-162(7)]

Hengst H. – H. Zeiher, Per una sociologia dell’infanzia, Milano, Angeli, 2004.

Herlich V., Les nouveaux étudiants. Un group social en mutation, Paris, Colin, 2000. [20-C-946(11)]

IARD, Scelte cruciali. Indagine Iard su giovani e famiglie di fronte alle scelte alla fine delle scuole secondarie, Bologna, Il Mulino, 2001.

IARD, In cerca d’identità. Essere giovani in provincia di Siena all’inizio del terzo millennio, Milano, Angeli, 2006.

IARD, La politica dei giovani in Italia (1945-1968), Roma, Luiss University Press.

Istituto Giuseppe Toniolo, La condizione giovanile in Italia. Rapporto Giovani 2013, Bologna, il Mulino,  2013

Istituto Giuseppe Toniolo, La condizione giovanile in Italia, Rapporto Giovani 2014, Bologna, il Mulino, 2014

Istituto Giuseppe Toniolo, La condizione giovanile in Italia, Rapporto Giovani 2015, Bologna, il Mulino, 2015 (in stampa)

Kehily M. J. [ed.], Understanding youth: perspectives, identities & practices, Los Angeles…, Sage, Milton Keynes, The Open University, 2007 [20-C-5650].

Livi Bacci M., Avanti giovani alla riscossa. Bologna, Il Mulino, 2008.

Mandich G., Abitare lo spazio sociale. Giovani, reti di relazioni e costruzione dell’identità, Milano, Guerini e Associati, 2003.

Marinelli A. (a cura di), Alcol e giovani: disagio sociale, salute e competitività, Milano, F. Angeli, 2011 [65-031.3-C-13].

Marsella A., Giovani allo specchio, Corfinio (L’Aquila), Amaltea, 2003.

Merico M. (Ed.), Giovani come, Napoli, Liguori, 2002.

Merico M., Giovani e società, Roma Carocci, 2005. [33-B-233(139)]

Micheli G.A., Dietro ragionevoli scelte. Per capire i comportamenti dei giovani adulti italiani, Torino, Fondazione Agnelli, 2008.

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Istituto degli Innocenti di Firenze, L’eccezionale quotidiano. Rapporto sulla condizione dell’infanzia e dell’Adolescenza in Italia, Roma, 2006

Ministero Del Lavoro E Delle Politiche Sociali, I numeri europei, in “Quaderni Centro Nazionale Documentazione Infanzia e Adolescenza, 2004, n.3. [SL-20-C-297(32)]

Mion R., Essere studenti oggi in Italia, in CSSC, In ascolto degli studenti. 9°Rapporto della Scuola Cattolica in Italia, Brescia, La Scuola, 2007, pp. 32-58. [65-025-B-13(9)]

Mion R., Indicatori di benessere e di disagio nei giovani di oggi, in “Orientamenti Pedagogici” 2010, n. 5, pp. 837-876.

Orlando V., M. Pacucci, La paura di volare: il difficile passaggio all'adultità dei giovani italiani, Leumann (TO), Elle Di Ci, 2011.

Pacelli D., Nuove espressioni di socialità. Dal reale al virtuale: il reticolo delle esperienze giovanili, Milano, Angeli, 2004. [SL-20-C-63(445)]

Pati L.(Ed.), Giovinezza: un nuovo stadio per l’educazione, Brescia, La Scuola, 2000. [65-011-B-272]

Petruccelli I. – A. Fabrizi, Orientarsi per non disperdersi. Una ricerca-intervento sull’educazione tra pari, Milano, Angeli, 2005.

Pietropolli Charmet G., Amici, compagni, complici, Milano, Angeli, 2002. [65-037-B-18]

PISA 2009: Bravi come gli altri. Nuova luce sulle competenze dei quindicenni dal confronto fra regioni italiane ed europee, Milano, Angeli, 2009.

Prandini R.- S. Melli (Edd.), I giovani capitale sociale della nuova Europa. Politiche di promozione della gioventù, Milano, F.Angeli, 2004.

Rauty R. (Ed.), Le vite dei giovani. Carriere, esperienze e modelli culturali, Cava dei Tirrreni, Marlin Ed., 2007.

Regullo R.  Culturas juveniles: formas políticas del desencanto, Mexico,  2012 [20-B-4919].

Rossi E. (Ed.), 16 anni più o meno, Milano, F.Angeli, 2000. [6-C-7175(20)] e [65-037-B-30]

Sacconi M. – M. Tiraboschi, Un futuro da precari? Il lavoro dei giovani tra rassegnazione e opportunità, Milano, Mondadori, 2006.

Santambrogio A., Giovani e generazioni in Italia, Margiacchi, 2002.

Sassatelli M., Identità, cultura, Europa. Le “Città europee della cultura”, Milano, Angeli, 2005

Scanagatta S. – B. Segato, Le nuove macchine sociali. Giovani a scuola tra internet, cellulari e mode, Milano, F.Angeli, 2008.

Schimmenti V., Donne e professione. Percorsi della femminilità contemporanea, Milano, Angeli, 2005.

Secondulfo D., Per una sociologia del mutamento. Fenomenologia della trasformazione tra moderno e post-moderno, Milano, Angeli, 2003.

Secondulfo D., La bella età. Giovani e valori nel Nord-Est di un’Italia che cambia, Milano, Angeli, 2005.

Tomasi L. (Ed.), Il rischio di essere giovani. Quali politiche giovanili nella società globalizzata? Milano, F. Angeli, 2002. [65-022-B-10] 

Vallario L. (Ed.), Naufraghi nella rete. Adolescenti e abusi mediatici, Milano, F.Angeli, 2008.

Vettorato G., R. Mion, A. Dellagiulia: Famiglia e scuola: la strada del dialogo. Il rapporto tra allievi, scuola e famiglia nelle scuole salesiane d’Italia (2013),Roma, CNOS/FAP, 2014.

Zambuto M., Generazione giovani. Avvenimenti, personaggi, miti, musica e moda dell’ultimo cinquantennio, Milano, Paoline, 2003.

Zonato S., Giovani e progetto di vita. Una ricerca sociologica sulle scelte che conducono all’età adulta, Padova, Messaggero di Sant’Antonio Ed., 2015

 

Sitografia

http://www.minori.it in particolare http://www.minori.it/pubblicazioni/rapporti/index_rapporti.htm

http://www.rapportogiovani.it

http://centrostudi.gruppoabele.org

Osservatorio della Gioventù

http://www.oig.unisal.it   

http://www.biblioteca.unisal.it